RIMINI. La città di Rimini perde una delle figure storiche più importanti della cultura: è morto l’editore Bruno Ghigi. Aveva 98 anni. Per la sua intensa e infaticabile attività di editore e studioso del territorio, nel 2014 l’Amministrazione comunale gli aveva conferito una targa a testimonianza della gratitudine della città. Bruno era padre di quattro figli. Con la moglie Ester, deceduta alcuni anni fa, aveva condiviso 74 anni di vita. Parole di cordoglio sono arrivate dal Sindaco di Rimini, Andrea Gnassi e dall’assessore alla Cultura Giampiero Piscaglia : “Con Bruno Ghigi se ne va davvero un pezzo della storia, anzi della Storia, della nostra città. Perché la sua vita, enorme nell’attraversare con coerenza e senso morale quasi 100 anni tra il secolo breve e il nuovo millennio, si intreccia costantemente con la sua attività di piccolo editore, a servizio della conoscenza e della divulgazione della vicenda storica della nostra città. Tra i sassolini che negli ultimi 70 anni hanno permesso a Rimini di non perdere del tutto la strada della propria identità, dopo la rimozione collettiva post traumatica seguita all’ultimo conflitto bellico che fece credere a molti al mito di Rimini ‘città nuova senza passato’, ci sono sicuramente quelli messi in fila con amore e cura da Bruno Ghigi. Intorno alla famiglia Ghigi, ci stringiamo forte in questo momento di intenso dolore”.  

Argomenti:

bruno ghigi

editore

morto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *