Rimini e le ztl con telecamere spente L’assessora: “829 multe in 9 mesi del 2022”

«Dobbiamo accelerare l’attivazione del nuovo sistema di controllo elettronico, e ciò avverrà non appena conclusa l’operazione di videosorveglianza del Parco del Mare Nord». L’assessora alle Politiche per la Mobilità del Comune di Rimini, Roberta Frisoni, torna sul problema delle telecamere di controllo della ztl del centro storico spente da quattro anni, sollevato ieri dal Corriere Romagna, e replica alle critiche sollevate dall’opposizione: «La ztl a copertura dei varchi in centro storico c’è – precisa la Frisoni – e viene fatta rispettare dal corpo di polizia locale. E chi transita in quelle aree nelle fasce orarie non consentite non solo rischia di incorrere nella sanzione amministrativa, ma spesso ci incorre». L’assessora, quindi, rende noto il numero di multe comminate: «Sono state 829 le infrazioni contestate nei primi 9 mesi del 2022 a chi accedeva o sostava senza autorizzazione nella ztl del centro storico – sottolinea Frisoni –. A dimostrazione di un’attività di controllo di una zona “protetta” da quasi 40 anni, che ha avuto un upgrade nel 2008 con l’attivazione del sistema elettronico di videosorveglianza. Sistema ora di aggiornare, allargare, modernizzare, cercando di evitare i disagi che ogni operazione di questa portata comporta». Infine la chiosa a ripercorrere la storia della ztl: «Nel 2008, l’accensione dell’occhio elettronico comportò una polemica infinita tra le decine di migliaia di multati e l’amministrazione comunale, “accusata” di avere tenuto ben celato l’on del nuovo sistema. La polemica finì in Tribunale, con l’organo giudiziario che accolse le ragioni del Comune visto che lì la ztl esisteva dal 1986 e il sistema di videosorveglianza non era la novità, ma solo uno strumento ulteriore di controllo. Dunque, la ztl non è sospesa o annullata. E il dato delle contravvenzioni è testimonianza di un’attività di monitoraggio che viene esercitata ogni giorno dalla Polizia locale a servizio della comunità riminese».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui