Rimini. Droga tra le fatture in ufficio, arrestato 33enne

RIMINI – Marijuana, hashish e cocaina nascoste tra i faldoni dell’ufficio. Dopo giorni di pedinamenti, appostamenti e indagini in borghese e attraverso le telecamere nascoste, la polizia giudiziaria della polizia locale di Rimini ha arrestato un 33enne riminese, dipendente di un’azienda della zona, sequestrando oltre sette chili di droga. La sostanza stupefacente, rinvenuta anche grazie al fiuto del cane antidroga “Bruce”, era costituita prevalentemente da marijuana, ma anche da un chilo e mezzo di cocaina e 2,2 kg di hashish. Al 33enne sono stati contestati i reati di spaccio e resistenza a pubblico ufficiale per aver reagito nel momento del fermo. Ora è recluso nella casa circondariale di Rimini, in attesa della convalida del gip. 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui