Rimini, dormitorio abusivo in una colonia abbandonata

RIMINI. Proseguono i servizi straordinari di controllo del territorio svolti dai carabinieri della Compagnia di Rimini, con l’approssimarsi delle festività, a favore della sicurezza. In particolare, alle prime luci dell’alba di ieri, a Rimini, i carabinieri insieme agli agenti della polizia Municipale, hanno effettuato un servizio di contrasto al degrado urbano passando al setaccio una ex colonia attualmente in stato di abbandono.

Nel corso del servizio i militari hanno accertato che, all’interno della struttura, non fossero stati occultati oggetti provento di reato o sostanze stupefacenti. In una stanza dello stabile il personale ha rintracciato una donna di origini rumene la quale, dopo aver danneggiato alcuni infissi per guadagnare l’accesso, aveva occupato una stanza realizzando un dormitorio improvvisato, utilizzando vecchi arredi recuperati verosimilmente dai cassonetti della spazzatura. Pessime le condizioni igienico sanitarie riscontrate. La donna dormiva a contatto con ferri arrugginiti e, in tutto il locale, vi erano candele consumate che, in qualche punto, avevano innescato principi d’incendio. La donna, sprovvista di documenti di riconoscimento, senza fissa dimora e senza mezzi di sostentamento, è stata denunciata e dovrà rispondere dei reati di danneggiamento ed invasione di edifici. All’interno della struttura sono state effettuate le opportune operazioni di bonifica del bivacco e ripristinati gli sbarramenti di porte e finestre danneggiate.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui