Rimini, dopo l’espulsione torna in Italia e mostra il passaporto di un altro: arrestato

Ieri sera la Polizia di Stato di Rimini ha tratto in arresto un trentacinquenne marocchino per reingresso illegale sul territorio italiano a seguito di espulsione. L’uomo è stato fermato da una volante della Polizia durante il normale servizio di controllo del territorio, nei pressi di Viale Regina Elena. All’atto del controllo l’uomo, mostrando un forte stato di nervosismo e agitazione, ha tentato di identificarsi utilizzando un passaporto marocchino appartenente ad una terza persona. Solo in un secondo momento ha mostrato il suo documento, permettendo di accertare la vera identità.
Da ulteriori accertamenti si è appurato che l’uomo, oltre ad annoverare diversi precedenti penali e di Polizia, risultava gravato da un Decreto di Espulsione a titolo di sanzione sostitutiva alla detenzione emesso dal Tribunale di Milano, in base al quale, l’uomo non sarebbe potuto rientrare nel territorio italiano prima del 2023. Ultimate le verifiche, l’uomo è stato dichiarato in arresto e trattenuto presso le celle di sicurezza in attesa del rito direttissimo.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui