Rimini, la Donna Cannone di De Gregori fa decollare la Notte Rosa

Rimini, la Donna Cannone di De Gregori fa decollare la Notte Rosa

[meta_gallery_slider id=”89842″]

Partenza con un bagno di folla nel rosa per il lungo weekend del Capodanno dell’estate. Nelle piazze, sul lungomare, in spiaggia, nei tanti locali della Riviera è andata in scena una ‘Pink Revolution’ collettiva da tutto esaurito. Un miracolo che si è ripetuto ancora una volta, dopo 14 anni, all’insegna di un rosa più vivido che mai.

“Non so se è un destino, una lotteria, un miracolo che si ripete – commenta il Sindaco di Rimini Andrea Gnassi – Ma so che senza passione e coraggio non si vincono partite e sfide. Come ha cantato ieri De Gregori, in un concerto eccezionale per carica di emozioni e presenza di pubblico: “Un giocatore lo vedi dal coraggio, dall’altruismo e dalla fantasia”. In questo caso il giocatore è Rimini che con le sue “scarpette di gomma dura” ha inanellato, in una squadra compatta, quattordici anni di successi, che non accadono per caso”.

Il cuore della festa riminese è stato Piazzale Fellini, gremito fino all’inverosimile, per assistere ad uno dei concerti più emozionanti di sempre: dopo il via di Tricarico con i suoi successi, davanti al Grand Hotel Francesco De Gregori ha iniziato sulle note di ‘Generale’ un viaggio sinfonico dal vivo con un’orchestra di 40 elementi (la Gaga Symphony Orchestra diretta dal giovane Simone Tonin che si è distinto per energia e simpatia), dallo Gnu Quartet e dalla sua band di lungo corso. Ed è stato un De Gregori mai sentito prima, con brani riarrangiati appositamente per il suono dell’orchestra, capaci di produrre come mai armonie e aumentare le potenzialità espresse dai testi, amplificando le emozioni. Emozioni che ieri sera hanno travolto il pubblico di piazzale Fellini che si è ingrossato di ora in ora fino a raggiungere un colpo d’occhio straordinario e il suo apice con Pablo, uno dei pezzi cult che raramente De Gregori propone dal vivo e poi ancora con Bufalo Bill cantata con la chitarra,Titanic, L’uomo che cammina sui pezzi di vetro.Tra un brano e l’altro De Gregori ha lanciato omaggi alla città di Rimini: “Questa è la piazza dedicata a Fellini, forse per voi è normale, ma per me è un’emozione unica che mi ricorda delle immagini straordinarie come quella di Fellini con la frusta che dirigeva il set di 8 e ½”. Poi il gran finale che ha visto il cantautore dedicare inaspettatamente un brano non suo, I Can’t Help Falling in Love With You di Elvis, al pubblico e a se stesso, insieme alle due coriste, seguita dalle immancabili Buonanotte Fiorellino e Rimmel che hanno chiuso il concerto per dare il via allo spettacolo di fuochi d’artificio all’unisono sul cielo di tutta la Riviera romagnola.

La festa è proseguita per tutta la sera, con i viali delle Regine stracolmi che hanno visto una proposta strutturata in tutti i locali, chioschi, passando attraverso decine di dj set, musica live, le feste nei chiringuiti, per una notte indimenticabile, lunga 15 chilometri, fino al primo sorgere del sole sulla spiaggia di Rimini Terme con le note raffinate del Maestro Cacciapaglia che hanno incantato un pubblico eccezionalmente numeroso, dando il via ufficiale nel migliore dei modi al lungo weekend più ‘ricco’ dell’estate. Ricco di proposte con oltre 100 appuntamenti solo nella città di Rimini, ricco di presenze turistiche e partecipazione, anche per la concomitanza fortunata di due grandi appuntamenti come quello della Notte Rosa e di Sportdance, ricco per gli operatori perché la Notte Rosa da 14 anni è una motore di emozioni e di lavoro che gira a pieno ritmo. Una notte entusiasmante che si conferma il pilastro dell’estate in Riviera, per un appuntamento che occupa, grazie alla partecipazione, alla voglia di vivere insieme e di divertirsi, ai numeri economici e dell’indotto, un posto di leader nel cartellone dell’intera estate italiana.

> Il commento del Sindaco

“Gli eventi e la loro organizzazione sono lo specchio dei tempi che modificano le nostre abitudini. La Notte Rosa 2019 è un inno alle grandi e piccole rivoluzioni di ogni giorno. La Notte Rosa è rivoluzione con l’amore al centro, una rivoluzione delle relazioni, fatta di luoghi e affetti, che dice no alla paura e allo stare chiusi alzando muri. E oggi non a caso si inaugura la mostra Revolution di Luca Beatrice. Rimini si conferma ancora una volta un modello che, con il contributo di tutti, forze dell’ordine, Prefettura, Questura, Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia municipale, rende possibile vivere eventi di questa portata in totale sicurezza, senza registrare particolari incidenti, anche grazie alla puntuale attività di prevenzione e vigilanza”

> Una serata in sicurezza

Sono stati 57 gli uomini della polizia municipale impegnati nella giornata tra chiusure, controlli amministrativi per ordinanza e venditori abusivi. 27 i verbali di rinvenimento di merci (cappellini, collane rosa, e gadget vari), 2 i verbali per occupazione suolo pubblico abusiva e un verbale per vendita alcool dopo le ore 24, una denuncia per vendita di bottiglie di vetro, come prevede l’ordinanza.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *