RIMINI. Dipendente positivo al covid-19, il Ghetto Quaranta Sea di Rimini Nord chiude per quindici giorni. A darne l’annuncio è stato, attraverso un video su Facebook, il titolare Paolo Gabriele. Due giorni fa un dipendente pakistano ha fatto sapere di avere la febbre. A quel punto è stato sottoposto a tampone ed è risultato positivo al coronavirus. Quindi è partito lo screening a tutti i dipendenti con il primo tampone subito e la verifica tra quindici giorni. Gabriele, visibilmente commosso, ha annunciato che il locale dovrà restare chiuso per poi riaprire il 16 di agosto. “Resta invece aperto il Ghetto Quarantasei di Verucchio: noi stiamo tutti bene”.

Argomenti:

chiusura

ghetto

rimini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *