Rimini, da oggi riaprono locali e ristoranti

Iniziano oggi le riaperture graduali in vista dell’estate 2021 ma il peso dell’emergenza Covid rischia di condizionare fortemente la stagione della Riviera romagnola. Tornano ad aprire bar e ristoranti, ma solo quelli all’aperto o che possiedonouno spazio esterno.

«Due pesi e due misure» attacca Gaetano Callà, vice presidente regionale e presidente provinciale della Fipe Confcommercio di Rimini, che parla «di una ripartenza un po’ assurda, perché molti locali, circa la metà a Rimini, non possono posizionare i tavoli all’esterno e dunque non riapriranno. Ciò malgrado la massima disponibilità da parte dell’amministrazione che ha dato la possibilità un po’ a tutti di ampliarsi a titolo gratuito».

Callà sottolinea di aver raccolto «tantissime lamentele degli associati, soprattutto per i dubbi legati al servizio al banco. Il chiarimento è arrivato solo nella tarda serata di sabato: il consumo deve avvenire sempre all’esterno. E chi non ha l’esterno resta chiuso». Fipe Confcommercio non nasconde di essere comunque in attesa di novità: «In vista del 15 maggio dovrebbe essere eliminato il coprifuoco. È quello che diversi politici hanno assicurato al nostro presidente nazionale Lino Stoppani. Una quasi certezza ma finchè non vedo, io resto dubbioso. Anche se ovviamente sarebbe molto positivo. Dal 15 dovrebbero riaprire pure i locali al chiuso che stanno vivendo una situazione tremenda, con la capienza dimezzata e ora ancor più penalizzati malgrado abbiano attuato alla lettera tutte le prescrizioni anti Covid». «Quelli che hanno la possibilità di aprire sono già pronti e non vedono l’ora – aggiunge Callà –. Da giorni si stanno portando avanti con il lavoro, specie sul lungomare di Rimini. Oggi vedremo il risultato».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui