Rimini. Covid, più poteri ai presidi. Bellini: “Modifica efficace”

Più potere ai dirigenti scolastici che, anche a Rimini, in caso di contagio Covid potranno interrompere le lezioni e fare scattare le procedure per la mappatura dei contatti e i tamponi. «Una scelta efficace che accorcia i tempi e permette di reagire in modo più veloce». Lo spiega l’assessore alla Scuola e vicesindaca, Chiara Bellini, dopo che martedì pomeriggio è stata illustrata la circolare dei ministeri della Salute e della Sanità ad Ausl e dirigenti di ogni grado di scuole pubbliche e private. Tra le principali modifiche c’è proprio la possibilità data ai presidi di intervenire prima che si attivi il Dipartimento di prevenzione, «in modo tale da accorciare le tempistiche», spiega la stessa Bellini, «per evitare il passaggio del virus». In pratica «nel caso in cui le autorità sanitarie siano impossibilitate ad intervenire tempestivamente, il dirigente scolastico venuto a conoscenza di un caso confermato nella propria scuola è da considerarsi quindi autorizzato, in via eccezionale ed urgente, a sospendere temporaneamente le attività didattiche nella classe».

L’articolo completo sul Corriere Romagna in edicola oggi

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui