Rimini. “Così la mala attacca la Riviera”, parla Pietro Tarquini

Udienza di convalida in videoconferenza ieri per Pietro Tarquini, una delle sei persone colpite da altrettante misure cautelari nell’ambito dell’inchiesta “Paper Moon 2” condotta dal Nucleo di polizia economico finanziaria del comando provinciale della Guardia di finanza di Rimini, che ha permesso di sgominato un’organizzazione criminale guidata da Pio Rosario De Sisto, conosciuto e temuto nel mondo della malavita col soprannome di “Zio Pio”. Tarquini da martedì scorso è detenuto nel carcere napoletano di Poggioreale dopo essersi costituito. A questo punto all’appello manca solo il riminese Iuri Bianchi, tutt’ora in Brasile, colpito dall’obbligo di firma alla polizia giudiziaria.

L’articolo completo sul Corriere Romagna oggi in edicola

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui