Rimini, controlli nei parchi a caccia di spacciatori e abusivi

Rimini, controlli nei parchi a caccia di spacciatori e abusivi

RIMINI. Prosegue l’attività di controllo del territorio da parte della polizia; gli agenti della squadra “volanti” supportati dagli agenti dei Reparti Prevenzione Crimine, del Reparto Mobile e delle Unità Cinofile, inviati di rinforzo nel periodo estivo, hanno svolto un’azione mirata di contrasto dello spaccio di stupefacenti e di monitoraggio dei parchi pubblici e delle aree abbandonate, luoghi di aggregazione di persone senza fissa dimora. Tra il pomeriggio di ieri e le prime ore di oggi sono stati svolti servizi di controllo straordinario del territorio, con particolare riferimento all’area dell’invaso e del Parco XXV Aprile, con l’impiego delle Unità Cinofile integrate dal Reparto a Cavallo e dal personale specializzato nel controllo del territorio. Nella serata di domenica, è stato tratto in arresto un cittadino tunisino irregolare di 49 anni che è stato notato nascondere qualcosa su un natante del porto canale. Alla vista degli operatori, lo straniero tentava di allontanarsi e gettava qualcosa in acqua, che, recuperato, risultava essere hashish, diviso in due stecchette, per complessivi 10 grammi. Il cane Kent indicava ancora la presenza di stupefacenti sullo stesso uomo che, sottoposto a perquisizione personale, aveva altre 4 confezioni di cocaina. Accompagnato in Questura per l’identificazione, il tunisino è stato tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, in attesa del processo per direttissima. Questa mattina è proseguita l’attività di ricognizione dedicata alla medesima area. Nello specifico, gli uomini delle volanti, unitamente alla polizia locale, il Reparto Mobile, il Reparto a Cavallo, il Reparto Prevenzione Crimine ed i cinofili si sono concentrati sul controllo degli insediamenti dell’area Forlani, in stato di abbandono, la cui proprietà risulta sottoposta alla procedura di fallimento. Nella circostanza, sono state identificate una decina di persone, mentre, nell’area del parco, è stato rinvenuto e sequestrato, a carico di ignoti, un quantitativo complessivo di 80 grammi di sostanza stupefacente.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *