Rimini. Commerciante accusato di violenza su una minorenne

Un commerciante di abbigliamento di cinquantaquattro anni, residente in provincia di Rimini rischia di essere processato con l’accusa di violenza sessuale. Avrebbe molestato la nipote sedicenne della propria compagna dalla quale si faceva chiamare zio.

Secondo l’accusa, l’uomo, con la scusa di farle un massaggio aveva allungando pesantemente le mani sulla ragazzina, facendo anche dei commenti allusivi sul suo fondoschiena dopo averle abbassato gli slip.

La giovanissima racconta che quella non era stata né la prima né l’ultima volta che lo “zio” si era avvicinato a lei mettendola in imbarazzo e in condizioni di paura.

Già un anno prima durante una vacanza di famiglia, il commerciante si era ritrovato da solo in una casa vicino al mare con l’adolescente e le avrebbe accarezzato le spalle da sotto la maglietta, spingendosi ad accarezzarle il seno con tutte e due le mani.

Successivamente, invece, mentre lei era ancora sotto choc e in uno stato di prostrazione per l’approccio dell’adulto nei suoi confronti, l’uomo si era infilato nella sua stanza da letto ed era stato respinto. Infine, un bacio sul collo, poco innocente, durante una riunione si famiglia era stata la goccia capace di fare traboccare il vaso.

Lei si era finalmente confidata in famiglia, liberandosi di quel segreto che le ingenerava degli immotivati sensi di colpa.

Le indagini

I carabinieri (che hanno effettuato l’indagine sul caso coordinati dal sostituto procuratore Davide Ercolani) gli hanno notificato nei giorni scorsi l’avviso di conclusione delle indagini, preludio a una probabile richiesta di rinvio a giudizio.

Il commerciante potrà adesso chiedere di essere ascoltato o depositare una memoria difensiva prima del probabile approdo davanti al giudice dell’udienza preliminare. L’indagato con l’accusa di violenza sessuale nega tutto, non sa spiegarsi perché – a suo dire – la nipote della compagna si sia inventata quelle cose.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui