Rimini, come intercettare i finanziamenti europei. La Cna: “Tante opportunità per le imprese”

Le imprese riminesi ripartono e puntano anche al mercato estero. Sono opportunità concrete quelle illustrate nell’incontro “Europa e le piccole imprese” organizzato da CNA Rimini mercoledì 13 ottobre presso la sala Marvelli: presente una platea di imprenditori interessati alla possibilità di avere una sponda operativa presso l’ufficio di CNA Bruxelles. Sul tavolo una serie di relazioni ed opportunità commerciali che possono supportare le piccole imprese ad attestarsi sul mercato europeo, partendo dal Belgio, fino ad arrivare agli altri Paesi del centro e nord Europa.
In primo piano i settori dell’alimentare, quello della moda, passando per la meccanica e la lavorazione del legno. L’obiettivo è quello di promuovere gli strumenti che possano aiutare le imprese ad intercettare i finanziamenti diretti e indiretti europei rivolti alle PMI. 
“Siamo all’inizio della nuova programmazione comunitaria 2021-2027” puntualizza Elisa Vitella responsabile CNA Bruxelles “si stanno definendo i passaggi che andranno a definire i fondi strutturali con ricaduta regionale. Ci sono tante opportunità per le imprese, soprattutto per il made in Italy che all’estero è sempre ritenuto una grande eccellenza, in particolare sul mercato food, moda, tecnologia e innovazione”.

E intanto il 28 ottobre riapre il portale Simest rifinanziato per 1,2 miliardi di euro. E’ una grande opportunità per le nostre aziende a vocazione internazionale  per la transizione digitale e green” sottolinea Fabio Bianchi CNA Credito Rimini  “si tratta di un sostegno a tasso agevolato per progetti per l’internazionalizzazione, la digitalizzazione e la sostenibilità delle PMI con la possibilità di ricevere fino al 25% di fondo perduto sul finanziato. In primo piano investimenti su e-commerce, sostegno per presenza a fiere, mostre e la transazione digitale ed ecologica”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui