I carabinieri della Compagnia di Novafeltria hanno arrestato un 31enne di Rimini per i reati di “maltrattamenti contro familiari e conviventi, percosse, minacce ed estorsione”. Vittima una donna esasperata residente in Valmarecchia che vessata da continue aggressioni e minacce si è rivolta ai militari della stazione carabinieri di Villa Verucchio, attivando il cosiddetto “Codice Rosso” e liberandosi così da una situazione di forte disagio. I carabinieri della stazione di Villa Verucchio infatti hanno arrestato il 31enne in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere in relazione alla commissione dei reati di maltrattamenti contro familiari e conviventi, percosse, minacce ed estorsione attuati nei confronti della donna. A febbraio scorso infatti i due compagni, specialmente per le intemperanze dell’uomo, si lasciano e da questo momento lui non si rassegna all’interruzione della storia d’amore.

Ai militari che hanno raccolto varie testimonianze, la vittima ha infatti raccontato delle continue aggressioni e delle minacce di morte subite, nonché come, in alcune occasioni, fosse stata costretta sotto minaccia a consegnargli delle somme di denaro. Atteggiamenti questi che l’avevano ridotta ad uno stato di assoluta debolezza e profonda costernazione.

Argomenti:

carabinieri

codice rosso

maltrattamenti

rimini

verucchio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *