Rimini, cerimonia dei traguardi: premiati 220 studenti, ecco chi sono

Sono stati 220 gli studenti premiati questa mattina al teatro degli Atti dalla vicesindaca di Rimini, all’interno della “Cerimonia dei traguardi”. Una nuova concezione per quella che era già conosciuta negli anni precedenti come “cerimonia dei cento”, facendo riferimento al voto massimo ottenuto nell’esame di maturità.

I premiati

Istituto Professionale Industria Artigianato “L. B. Alberti”

MURRU ALICE

MANGINI FRANCESCO PIO

BRESCIA GAETANO

STRAMIGLIOLI SIMONE

BORGHESI DANIELA

CASTIONI CECILIA

ZURITTI ANDRE’E

Istituto Tecnico Tecnologico ITTS “O. Belluzzi L. da Vinci”

ARLOTTI LORENZO

BRASCHI NICOLAS

CECCHETTI DANIEL

FREDDO FEDERICO

MAGNANI DAVIDE

MALICI CINDY

PANZIERI MANUELE

PESARESI FRANCESCO

SARTINI ELIA

VANNUCCI LUCA

BAHRI YASSINE

GNINGUE MOUSTAPHA

LAURIA MICHAEL

VASINI GIANLUCA

I.S.I.S.S. “L. Einaudi – R. Molari”

REJILE MAHA

ROTARU MARIA EMILIA ECATERINA

FANTINI ALESSIA

BEVITORI CHIARA

POLI FRANCESCO

LUCARELLI FEDERICO

RUELLA CLAUDIA

RUELLA MICHAEL

FARINA ELISA

GOZZI CHIARA

FAYE NDOUBE

VARGAS BELTRAN GIANPIERRE JOSE

D’ANDRETTA FLAMINIA

NAIMI YASMINE

Liceo Scientifico “Albert Einstein”

GUIDA SIMONA

MAGALOTTI GUIA

PIOMBONI LORENZO

CANI MATTEO

COSTANTINI PIETRO

PASCUCCI FEDERICO

RAMBALDI GELSOMINA

TAGLIANI SOFIA

MORESCO MATTEO

CASADEI FILIPPO

NICOLETTI CAROLINA

PESARESI ELENA

STARGIOTTI LUDOVICA

BALDACCI SOFIA

CHIARADIA ALESSANDRO

NAVACCHI ALLEGRA

PELLEGRINI SILVIA

VANZOLINI CHRONOS FALCO

ZAGHINI ALBERTO

BARTOLI FRANCESCO

BEDETTA IRENE

CAVALLO GIANLUIGI

CENNI ALICE

PAZZAGLIA BEATRICE

PEDERBONI ELENA

VANDI LISA

GRANUZZO GIANMARCO

LI CAUSI OMAR SIMONE

URBINATI LUCREZIA

DEL VECCHIO MARCO

MAMPRIN ELISA

OLIVERIO FRANCESCO

ROSSI GIAN ANDREA

CASOLI REBECCA

MURATORI ERICA

ROMANI FABIO

TOGNI LUCA

Liceo Statale “Alessandro Serpieri”

BARONI THOMAS

ANTONELLI FILIPPO

BIAGINI SERENA

RINALDI LUCIA

CALESINI ELISA

DAVANI LUCA

MONTALTI DARIO

GALLI GIORGIA

CASTRONI GIOIA

GUASTALLA MARCO

PELLICCIONI DANIELE

CAPPELLINI IRENE

GROSSI SAMUELE

HOSSIN LABONI

LUCENTE BENEDETTA

Istituto Professionale di Stato per i servizi dell’Enogastronomia e dell’Ospitalità Alberghiera “S.P. Malatesta”

SCELTA ASIA

SCELTA SARHA

GAIA SOPHAL

CANARECCI NICHOLAS

FANTINI DENNIS

TERAN MONTALVO TAMIA VANESSA

MARCHI IRENE

ZAGHINI ELEN

CISTERNI CAMILLA

BARONE ILARIA

MORETTI FEDERICA

MONDINI FRANCESCO

Istituto Tecnico Statale per il Turismo “Marco Polo”

CAMPANELLA DELIA

COLOMBARI ELIA

CECCHETTI DALILA

MASSARI ALICE

PARA LAURA

KODRA FLAVIA

RIMTHI RABBANI

SAMMARCO ASIA

DI LUIGI MARTINA

VILLA AURORA

MOLARI RAFFAELLO

Istituto Professionale di Stato Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera “S. Savioli”

RICCI ISABELLA

RICCI SARA

SANTARPIA NOAH

Liceo Classico – Linguistico Scienze Umane / Economico-Sociali “G. Cesare – M. Valgimigli”

ADUCCI MARIA

ANTONELLI VIRGINIA

ANTONIOLI GLORIA

ARDUINI GIULIA

BACCIOCCHI CHANTAL

BARTOLINI GIULIA

BENTIVOGLIO ARIANNA

BONANNI FRANCO

BOSCHI SAMANTHA

BRANDI ELENA SOFIA

CAMPIDELLI CHIARA

CASADEI GIULIA

CECI SOFIA

CEREDI ALICE

CERVELLIERI ALESSIA

CIAVATTI BEATRICE

CRUCIANI GIULIA

de PINTO ONOFRIO

DELL’OSSO MARIA BENEDETTA

DONATI ANNA

FABBRI FRANCESCO

FARINA SARA

FONTI GABICI GIULIA

FULGENZI ELETTRA

GASPERONI MARTINA

GATTI MARIA

LAMA JASMINE

MAFFIOLI ALLISON

MANCA ANNA ROSA

MARCACCINI DANIA

MARINARO DESIREE

MASINI CARLOTTA

MELAGRANA SHERINE

MONTALI GIOIA

MORELLI GIULIA

MORETTI JESSICA

NICOLINI ILARIA

OLIVIERI ALICE

PACI NICOLO’

PAOLUCCI ELEONORA

PERAZZINI VIOLA

PERLI GIACOMO

PLASTINA GIOIA

POGGI CARLO ANDREA

PULVIRENTI GIOVANNI

PUZZO VALERIO SALVATORE

RAMBERTI MARTINO

RANALLI ANAYSS VITTORIA

RIZQALLAH LISA STELLA

ROVERSI ANNAMARIA

SANCHI ELENA

SAPIGNI SOFIA

SCARPA ALESSANDRA

SEMPRINI LUNA

SFAR LADHEM MALEK

SGALLINI CHIARA

SIMONELLA VERONICA

SOTTILE SARA

SUCCI FEDERICA

TADDEI ANNA

TAMPIERI GIULIA

TARDUCCI ALESSANDRO

TENTONI ALICE

TESTA MIRIAM

TONTI ALICE

TOSI SARA

TREZZA MATILDA

TURCHINI ANNA

VALENTI TOMMASO

VALENTINI CHIARA

VALMORI ELEONORA

Perchè la “cerimonia dei traguardi”

A spiegarlo è stata la stessa vicesindaca Chiara Bellini, “il traguardo non è il voto ma l’impegno per completare il percorso, e per questo da quest’anno abbiamo pensato di premiare non solo chi ha ottenuto 100, ma anche tutti quelli hanno dimostrato un particolare impegno, nonostante condizioni non sempre facili. Il  traguardo di ognuno di voi è stato possibile anche grazie ai traguardi dei vostri compagni e compagne, dei vostri insegnanti. Traguardi al plurale, perché ci siete arrivati insieme, non a caso lo avete ottenuto all’interno di una classe. Plurale perché lo avete ottenuto grazie anche a chi è stato più in difficoltà, e perché nella vostra vita siate disponibili a superare altri traguardi ed aiutare altre persone a superare i loro traguardi. La vostra esperienza vi serva anche per sostenere i vostri amici e vostre amiche, non solo a scuola e nella formazione ma anche nella vita”.

“Voi stessi – ha proseguito poi Chiara Bellini – per essere oggi qui avete dovuto affrontare un percorso fatto di più ostacoli e circostanze particolari, scolastiche certo ma anche private. Basti pensare al covid, che ha inciso ben oltre ai disagi della didattica, nessun adulto potrà mai capire cosa sia significato per voi restare a casa, separati dagli altri, a seguire la didattica e gli amici attraverso uno schermo. Per questo i traguardi che avete raggiunto sono molteplici, e molto più importanti del già significativo risultato finale”.

“Si è parlato molto ultimamente sul tema del merito – ha concluso la Bellini – con il cambio di denominazione da parte del nuovo Governo del ministero, diventato della pubblica istruzione e del merito. Sebbene il merito sia importante e vada riconosciuto, come noi facciamo oggi, se avessi potuto io cambiare il nome, avrei inserito al fianco della pubblica istruzione, la denominazione delle pari possibilità. Tutti devono essere nelle condizioni di partire da una stessa base di possibilità, altrimenti è difficile capire dove sia effettivamente il merito. Coltivate le vostre passione e interessi, non lasciatevi mai dire dagli altri che qualcosa che a voi appassiona, non valga. In futuro può diventare il vostro mestiere, ci vuole passione e impegno. Concludo citando una frase appesa in un quadro nella casa museo di Sigmund Freud: “gli adulti felici sono quelli che realizzazno i desideri di quando erano bambini”. Ecco, il mio augurio di oggi è che voi possiate realizzare i vostri desideri.”

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui