Rimini, centri estivi: nel 2021 ne hanno usufruito 1.307 famiglie

Il percorso verso i prossimi centri estivi è iniziato con l’approvazione da parte della Giunta di Rimini degli indirizzi per la loro organizzazione. Si tratta della cornice di riferimento generale all’interno della quale strutturare i singoli servizi. Il concetto alla base è quello di sviluppare le modalità attraverso cui soddisfare l’esigenza da parte dei cittadini – e dunque dell’Amministrazione – di poter usufruire di servizi educativi di qualità anche nel periodo estivo, attraverso lo sviluppo di alcuni principi base, tra cui:

a) sviluppo dell’identità ed alla socializzazione;

b) accoglienza e integrazione delle diversità;

c) favorire la conoscenza del territorio;

d) prevenzione del disagio giovanile;

Per la realizzazione dei centri estivi 2022 l’Amministrazione comunale coinvolgerà, mediante lo strumento dell’ istruttoria pubblica, i soggetti del terzo settore.

A titolo di indirizzo, la Giunta ha stabilito che nella scelta progettuale piu’ rispondente agli obiettivi del’Amministrazione, dovranno essere presi nella dovuta considerazione elementi valutativi relativi alla qualità della soluzione progettuale presentata e all’impegno organizzativo del soggetto co-proponente da intendersi come risorse umane, finanziarie e strumentali impiegate per la realizzazione del progetto.

L’altro aspetto toccato è quello della tipologia di spazi. È attualmente in corso una verifica, sia con le direzioni degli Istituti scolastici, che interna, in merito alla concreta utilizzabilità degli immobili nel periodo estivo come sede fisica di Centri estivi non comunali.

“Con l’approvazione degli indirizzi – spiega Chiara Bellini, Vicesindaca con delega alle politiche educative del Comune di Rimini – Rimini si prepara ai prossimi centri estivi. Un momento educativo a tutti gli effetti improntato a parametri di qualità e accessibilità. Tutti i genitori dei 1.307 bimbi iscritti l’anno scorso hanno infatti potuto usufruire dei voucher per l’abbattimento dei costi della retta. Le linee guida appena individuate servono per partire con le procedure di individuazione degli spazi e dei soggetti, in maniera tale da essere pienamente operativi per la stagione estiva”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui