RIMINI. Un carabiniere della stazione di Rimini porto è stato costretto a ricorrere alle cure dei sanitari dell’ospedale Infermi, dopo essere stato azzannato a un gluteo da un cane di grossa taglia. E’ successo questa notte verso l’1,30. Il militare con un collega era stato dirottato nella zona della fontana dei Quattro cavalli a Marina centro, dove una 31enne, ubriaca, che nei giorni scorsi era stata sgomberata perché campeggiatrice abusiva, stava litigando con la compagna. Insulti e minacce che ha rivolto anche ai carabinieri. L’esagitata ha quindi aizzato il molosso che ha morsicato uno dei carabinieri che nel frattempo avevano chiesto rinforzi. L’animale, mentre la donna veniva portata in cella, è stato affidato al canile comunale.

Già libera

Nonostante i precedenti e le ultime accuse lesioni personali, danneggiamento, minaccia, resistenza, violenza e oltraggio a pubblico ufficiale, questa mattina, dopo la convalida dell’arresto, la donna è stata rimessa in libertà. Sarà processata con rito abbreviato il prossimo 11 ottobre. La donna era assistita dagli avvocati Thomas Coppola e Marco Bosco.

Argomenti:

crabiniere

morso

rimini

ubriaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *