Rimini, carabiniere adesca una 15enne: indagato

RIMINI. Quando è corsa dai genitori per mostrare la foto di quell’uomo che su Messenger aveva postato la sua immagine mostrando solo gli organi genitali, nessuno avrebbe mai pensato che l’ennesimo maniaco della Rete potesse indossare la divisa di un rappresentante delle forze dell’ordine. Ed invece, dopo due anni di indagini tutt’altro che semplici, la Polizia postale di Rimini, pochi giorni fa, ha bussato alla porta della casa romana di un appuntato scelto dei carabinieri, un padre di famiglia oggi 50enne, il cui nome ora è stato iscritto dal pubblico ministero Davide Ercolani nel registro degli indagati della procura. Infamante il reato che gli viene contestato: adescamento di minorenne.

L’articolo nell’edizione di oggi del Corriere Romagna

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui