Rimini. Capitaneria sequestra 50 chili di pesce e lo dona alla Caritas

Nella mattinata di venerdì, i militari della Capitaneria di Porto di Rimini hanno eseguito un’attività di vigilanza tesa a verificare il rispetto della normativa vigente in materia di pesca, nello specifico i “flussi” legati al trasporto del prodotto ittico lungo tutta la filiera di distribuzione. La predetta operazione, ha visto l’ispezione di un furgone refrigerato diretto a Milano all’interno del quale sono state rinvenute una decina cassette di plastica contenenti circa 50 chili di prodotto ittico fresco di varie specie privo di tracciabilità che rendeva impossibile individuarne la provenienza e per questo veniva sequestrato. Al trasportatore è stato elevato anche un verbale amministrativo di 1.500 euro. Il prodotto ittico, dopo la dichiarazione di idoneità al consumo da parte del servizio veterinario della Ausl Romagna, è stato devoluto in beneficienza alla Caritas di Rimini.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui