Sul Metromare senza pagare il biglietto. Lo chiede il presidente della Provincia, Riziero Santi, dopo «le numerose segnalazioni che ci stanno arrivando in questo fondamentale periodo di sperimentazione che stiamo facendo e che ci dovrà vedere pronti quando arriveranno i nuovi mezzi». Nell’elenco di richieste arrivate, infatti, dopo che il Metromare ha acceso i motori il 23 novembre scorso, «c’è la richiesta che in alcuni casi non si chieda di pagare un ulteriore biglietto, come in questo momento avviene per i cani di piccola taglia, per le biciclette e per i monopattini elettrici».
Le regole regionali
Santi precisa che la richiesta di biglietto avviene «in base a una normativa regionale e a regolamenti attuativi, che però devono essere obbiettivamente cambiati, non si può pensare di non fare delle modifiche, perché un intervento per dare gratuità a bici, cani e monopattini elettrici sarebbe fondamentale a incentivare l’uso del Metromare, si veda il caso degli animali di piccola taglia, ma anche a rendere più sostenibile l’intero sistema di mobilità, grazie all’uso di mezzi non inquinanti una volta scesi a destinazione».
I particolari sul Corriere Romagna in edicola

Argomenti:

bici

cani

METROMARE

monopattini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *