Rimini. Boato sveglia Viserba, salta il bancomat, fuga coi soldi

RIMINI. Un boato nella notte, poi un blitz durato pochi, pochissimi minuti. Il tempo necessario per caricare la cassaforte sul mezzo a motore e prendere a tutta velocità la via di fuga, per fare perdere le tracce e andare via con il denaro. È successo in via Sacramora, all’altezza del civico 28, dove al piano terra di una palazzina ha la sede una delle filiali della banca Popolare Valconca. Ed è stata proprio quest’ultima a essere stata presa di mira da una banda di malviventi, al momento non ancora identificati, che ha messo a segno uno dei tanti assalti al bancomat che colpiscono la provincia e non solo. Un colpo che potrebbe essere arrivato dopo una serie di sopralluoghi preliminari prima di fare saltare tutto in aria.

L’esplosivo e la fuga

l raid è iniziato attorno alle 4 di notte, quando il rumore di una esplosione è deflagrato proprio nell’istituto bancario, vicino alle scuole e a numerose abitazioni. Il rumore ha infatti svegliato di soprassalto tanti abitanti della zona. Ma prima che si riuscisse a capire cosa stava accadendo, i ladri sono stato capaci di portare a termine quanto si erano prefissi, senza intoppi. Già perché l’esplosivo utilizzato è stato sufficiente per permettere ai malviventi di “allentare” la cassaforte dal bancomat e di sollevarla e portarla via, per poi caricarla sull’automobile con cui erano arrivati davanti alla filiale. Una volta ottenuto il denaro, la banda è fuggita lungo le strade. Sul posto è intervenuta la polizia, che però non è ancora riuscita a trovare gli autori del colpo.

Sono quindi scattate le indagini: dopo avere sentito i responsabili della banca, sono state richieste anche le immagini delle telecamere di sicurezza che, assieme a ulteriori testimonianze, potrebbero dare una aiuto decisivo per risalire all’identità dei ladri e tentare di recuperare il denaro rubato, il cui esatto ammontare sarà stabilito dalla banca nella giornata di oggi.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui