Rimini. Blitz in un albergo a caccia di droga e ospiti irregolari

Droga e irregolari, blitz all’Hotel Marinella di Rimini. Divisione amministrativa e sociale della polizia di Stato e Squadra di polizia giudiziaria della polizia locale di Rimini continuano l’opera di controllo degli alberghi low-cost a caccia di spacciatori e gente che ha qualcosa da nascondere.

L’operazione effettuata martedì scorso, 4 maggio, ha portato alla segnalazione di tre persone, ospiti della struttura, per possesso di sostanze stupefacenti; una denuncia per un cittadino marocchino irregolare sul territorio nazionale trovato con 22 grammi di hashish. Nel seminterrato dell’albergo, su una mensola, sono stati trovati quasi due grammi di eroina, bilancino e materiale per il confezionamento delle dosi. Il titolare e il gestore dell’hotel sono stati denunciati in concorso per detenzione ai fini di spaccio: l’ipotesi – tutta da verificare – è che abbiano tollerato e in qualche modo “destinato” i locali della struttura ricettiva al consumo e allo spaccio di sostanze stupefacenti (articoli 110 del codice penale articoli 73 e 79 DPR 309/90) e perché favorivano la permanenza illegale di clandestini ospitandoli nella struttura.

All’operazione hanno partecipato anche le unità cinofile. Tre degli ospiti alloggiati rischiano l’espulsione, mentre altre sanzioni di natura amministrativa sono al vaglio degli uffici. Controlli sono in corso su un passaporto che potrebbe essere falsificato. All’interno dell’hotel c’erano anche delle prostitute.

Nel giro di un mese è la quarta operazione del genere effettuata dalla Squadra di pg, dal reparto di polizia amministrativa, dall’ufficio Pas della polizia di Stato in collaborazione con le unità cinofile di Rimini e Riccione.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui