Rimini. Bancarotta: assolto ex direttore di banca, condannato imprenditore

Il tribunale di Rimini ha assolto dall’accusa di bancarotta semplice l’ex direttore generale dell’allora Banca di Rimini Giancarlo Morelli, difeso dall’avvocato Gian Paolo Colosimo, perché il fatto non costituisce reato.

Il bancario, secondo l’accusa rivelatasi infondata, nel concedere una ulteriore linea di credito a un’impresa edile in difficoltà aveva trasformato l’istituto di credito amministratore di fatto della stessa società, impegnata nella costruzione di un complesso residenziale, aggravandone il dissesto.

L’amministratore di diritto dell’impresa, Andrea Pirozzi, milanese, 52 anni, chiamato a rispondere anche di bancarotta patrimoniale e distrattiva è stato condannato alla pena di tre anni e quattro mesi di reclusione (difeso dall’avvocato Giorgio Borghesi) ricorrerà in appello.

I particolari sul Corriere Romagna in edicola

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui