Rimini, bambini non vaccinati: raddoppiano le multe

RIMINI. Quando si parla di vaccinazioni, due genitori multati sono meglio di uno. È quanto emerge dall’applicazione pratica dell’ordinanza comunale che introduce 50 euro di contravvenzione per ogni giorno di frequenza all’asilo in assenza della copertura sanitaria resa obbligatoria dalla Legge Lorenzin. Come mai? Titolare della punizione, infatti, è chi esercita la patria potestà, quindi entrambi i genitori, ma anche i nonni o chi stabilito dal giudice. Il sindaco Andrea Gnassi ha firmato una ordinanza con la quale si introduce una multa destinato ai genitori che non vaccinano i figli e nonostante il divieto li portano all’asilo e alla scuola per l’infanzia: 50 euro per ogni giorno di frequenza. Punizione in seguito estesa anche alle scuole paritarie. E si arriva a ieri. Succede che durante l’iter di applicazione della sanzione da parte della polizia municipale, basandosi ovviamente sulle normative, la sanzione viene notificata a chi esercita la “patria potestà”, in genere la mamma e il papà, ma anche altri parenti come i nonni. Questo significa che i 50 euro da pagare sono a carico, nella maggior parte dei casi, a entrambi i genitori, quindi è tutto doppio.

L’articolo nell’edizione di oggi del Corriere Romagna

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui