Rimini, assalto a spiagge e locali: la stagione decolla

Non è ancora estate ma la stagione è partita con il piede giusto. Sorridono i bagnini di Rimini per una stagione che nasce sotto i migliori auspici e non solo in termini di meteo.

Mauro Vanni presidente di Confartigianato imprese demaniali di Rimini sottolinea: «Abbiamo iniziato alla grande tanto che sembra già estate. La spiaggia è strapiena di gente, presenti anche diversi turisti. C’è tanta voglia di mare e di spiaggia e il bel tempo di sabato e domenica ci ha permesso di lavorare parecchio. I bagni sono praticamente già tutti pronti e attrezzati sia con i lettini che con gli ombrelloni».

Per esperienza – racconta Vanni – sino a fine maggio, la situazione è sempre piuttosto tranquilla «in questo fine settimana, invece, si è visto davvero molto movimento». In tal senso «il caldo è di grande aiuto ed è evidente che la gente abbia voglia di evasione, di aria buona, di mare».

«Certo – aggiunge – i numeri non sono quelli di Ferragosto, ma è davvero un assaggio d’estate, con quale turista straniero già presente».

Conferma tutto Isaac Zoffoli del Bagno 14 – L’amarissimo a pochi passi dal Grand hotel: «Sabato ma soprattutto ieri, complici le belle giornate, c’era davvero tanta gente in spiaggia: soprattutto riminesi, ma hanno fatto capolino anche alcuni turisti: tedeschi, francesi, austriaci. Il caldo, che ormai continua da una settimana di fila e che a maggio non si vedeva da tempo, ci ha dato una bella mano».

«La gente in spiaggia non manca – afferma Matteo dal Bagno Marina Lido (43) –. Purtroppo noi siamo penalizzati dal cantiere presente sul lungomare a causa del quale, per mantenere alto il livello dei nostri servizi, abbiamo dovuto effettuare alcune modifiche significative allo stabilimento. Quello del Parco del mare è un intervento importante per il futuro, ma in questo momento non possiamo nascondere i disagi. Diverse persone arrivano qui e si guardano in giro perché non capiscono dove andare».

Da Riccione, il presidente della Cooperativa bagnini, Diego Casadei fotografa così i primi passi della stagione: «Visto che siamo ancora a metà maggio di gente ce n’è tanta, compresi diversi turisti, benché sono numeri limitati. Sappiamo che il meteo incide sempre parecchio sulle presenze, specie in bassa stagione: rispetto ad altri anni stiamo vivendo un maggio notevole».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui