Rimini, arrestato il tabaccaio spacciatore e sequestrato un chilo di droga

Troppo traffico in quella tabaccheria tra viale Tripoli e via Roma. Un girovagare di giovani particolarmente “attratti” dai prodotti in vendita che ha insospettito gli agenti della squadra giudiziaria della polizia locale di Rimini. Dopo una serie di controlli, più clienti sono stati trovati in possesso di modiche quantità di droga ed è stato arrestato il 42enne gestore della tabaccheria, con il sequestro di un chilo di sostanze stupefacenti. A tradire il titolare è stato anche il suo comportamento sospetto, visto che troppo spesso, si infilava nel retrobottega per servire i clienti. E’ quindi scattato il blitz con l’impiego del cane Bruce: alla vista delle divise il 42enne ha cercato di negare ma grazie al fiuto dell’agente a quattro zampe nel bagno è stato individuato un bilancino di precisione e della marijuana. La perquisizione ha permesso di scoprire altri 120 grammi di “erba”, 50 di hashish, 4 grammi di cocaina suddivisi in 5 dosi e il kit per confezionare lo stupefacente. I controlli sono stati estesi anche nell’abitazione del tabaccaio dove è stato scoperto il deposito: 550 grammi di marijuana e oltre 2 etti di hashish e 700 euro in contanti ritenuti il provento dello spaccio. Per altri 10mila euro in contanti, invece, il sequestro non è stato applicato ma della situazione è stata informata la Guardia di Finanza per i controlli del caso. Il 42enne, invece, è stato arrestato per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio e trasferito nel carcere dei “Casetti” a disposizione della magistratura.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui