Grande festa oggi pomeriggio per la quinta edizione della Marecchia Sailing Cup: la regata di barche autocostruite diventata un vero e proprio evento tra i giovani del riminese.

[meta_gallery_slider id=”95151″]

Basata sui pilastri dell’ecosostenibilità, del rispetto dell’ambiente e della valorizzazione del territorio, anche quest’anno l’assurda competizione ha riscosso grande successo: oltre 130 partecipanti e 40 barche hanno popolato l’iniziativa. Numeri molto alti, considerate le regole che bisogna rispettare per partecipare: l’unico modo per gareggiare è infatti costruire con il proprio team una barca usando solo materiali di riciclo e non inquinanti e decorarla nei modi più bizzarri possibili. Alle 18.30 l’attesissima partenza della regata dalla spiaggia libera di San Giuliano e arrivo alla spiaggia del Seasun lato Rivabella, dopo un’incursione dentro al fiume Marecchia fino al primo ponte. A trionfare è stata Arca Vacca che ha completato la regata in circa mezz’ora. Premio barcaccia invece a Flying Trio. Mentre il premio green (quello con più componenti riciclabili) assegnato da Legambiente, è stato vinto dalla barca This Agio.

Argomenti:

regata

riciclo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *