Rimini, anziana vive nella casa popolare ma con aria condizionata e Jacuzzi

RIMINI. C’era l’anziana pensionata che non solo aveva in banca un importante tesoretto, ma non contenta aveva trasformato la sua casa popolare in un alloggio di lusso, con tanto di aria condizionata e vasca idromassaggio Jacuzzi. All’affitto basso, però, non intendeva rinunciare. E non era certo l’unica. In sua compagnia c’erano quelle quattro coppie di pensionati, sempre titolari di una abitazione a canone calmierato, che in banca custodivano gruzzoli fino a 300mila euro e più, che avrebbero consentito di rivolgersi al libero mercato. Poi c’è quel figlio che pur non avendo problemi economici, pensava che anche la casa popolare facesse parte della sua eredità dopo la morte dei genitori. Gli hanno spiegato che non era proprio così. Tutti casi emersi ieri mattina in commissione, durante la presentazione della convenzione con Acer per altri cinque anni.

I dettagli nel Corriere Romagna in edicola

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui