Rimini, ancora violenza alla stazione: aggredisce un militare e viene arrestato

Ieri sera la Polizia di Stato di Rimini ha arrestato un giovane di origine tunisina, irregolare sul territorio nazionale, resosi responsabile del reato di rissa, danneggiamento aggravato, minacce, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Ieri sera alle 21.20 circa il personale dell’Esercito Italiano, in servizio nei pressi della Stazione Ferroviaria di Rimini, richiedeva l’ausilio di un equipaggio della Polizia, a causa di una lite tra stranieri. Giunti sul posto, gli agenti raggiungevano uno dei partecipanti del litigio, che poco prima aveva aggredito uno dei militari intervenuti per placare la rissa. Il giovane, bloccato dai poliziotti, continuava a mettere in atto il suo comportamento irascibile, inveendo con frasi ingiuriose contro quest’ultimi e colpendo ripetutamente con calci e pugni l’autovettura di servizio. Da ulteriori accertamenti, si constatava che il giovane, con a carico numerosi precedenti di Polizia, trai quali furto, resistenza a pubblico ufficiale e rapina, risultava avere in atto anche il divieto di dimora nella Provincia di Rimini, disposto dal Giudice dallo scorso 5 novembre.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui