Rimini, Amarcort 2021 “Sulla strada di Fellini”

Centocinquanta cortometraggi in concorso, tre masterclass sintonizzate sul cinema del presente, omaggi a Giulietta Masina e a Carla Fracci, il ritorno del concorso fotografico Paparazzi e tanto altro. Amarcort film festival torna con vigore in presenza. Da martedì 23 a domenica 28 novembre, in cinque location a Rimini: cinema Fulgor, Teatro degli Atti, Laboratorio aperto – Museo della Città, cinema Tiberio e Cineteca.

La voglia di ripartenza riverbera nel profluvio di opere arrivate, 1188 da oltre 70 Paesi: «In aumento rispetto all’ultima edizione» segnala la direttrice del festival Simona Meriggi. Non era scontato, con la pandemia in corso. Stesso discorso per i lavori fotografici: 119 partecipanti, per 460 foto. «E la bella sorpresa è il numero delle donne, ben 60» sottolinea Daniele Bacchi di Rimini Secondo Tre. Un’abbondanza che quest’anno si è palesata anche con la doppia assegnazione del Premio Un felliniano nel mondo. Assegnato mercoledì sera a Ferruccio Castronuovo, autore di speciali sui film Casanova, La città delle donne, E la nave va e Ginger e Fred, confluiti nel recente documentario Fellinopolis di Silvia Giulietti, proiettato al Fulgor. Venerdì 26 toccherà ad Ermanno Cavazzoni.

A incorniciare questa 14ª edizione di Amarcort un tema – “Sulla strada di Fellini” – scelto per raccontare l’influenza del grande regista riminese su altri grandi maestri. Sulla strada di Fellini compaiono allora i nomi di David Lynch – ne parlerà l’esperto Matteo Marino giovedì 25 novembre alle 18 al Teatro degli Atti –, di Stanley Kubrick, che sarà raccontato da Filippo Ulivieri venerdì 26 alle 17, e infine di Wes Anderson su cui dirà Sandra Innamorato della redazione di Birdmen magazine sabato 27 alle 18,30.

I mestieri del cinema, ma anche temi di forte attualità come il fenomeno delle serie tv e le piattaforme streaming saranno al centro di tre masterclasss in programma al Laboratorio aperto. Giovedì 25 novembre alle 11 la prima con il direttore editoriale di Taodue Film, Giorgio Grignaffini. Delle figure dello script supervisor e del casting director parleranno Iole Natoli e Francesco Vedovati sabato 27 alle ore 10.

“Piattaforme: verso il cinema del futuro?” il titolo dell’appuntamento di domenica 28 novembre alle 11 con Alessandro Loprieno per WeShort, Derio Di Pumpo per Officine Ubu e Giovanni Labadessa per Nòt Stream.

In omaggio a Giulietta Masina, di cui ricorre il centenario della nascita, il caricaturista Marco Martellini ha realizzato invece la mostra “Sulla strada con Giulietta” al Museo della Città. Ma Amarcort omaggia anche la signora della danza Carla Fracci, scomparsa a maggio di quest’anno, con l’incontro di mercoledì 24 (ore 18 al Tiberio) “Le mille e una Fracci: da Carolina a Carla, da La Carlina a Giselle”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui