Rimini, allenatrice condannata per atti sessuali con giocatrice 14enne

RIMINI. Due anni e quattro mesi di reclusione. È la pena inflitta dal giudice dell’udienza preliminare del Tribunale di rimini, Manuel Bianchi, a una allenatrice di una disciplina di squadra accusata di avere compiuto atti sessuali con una sua giocatrice quattordicenne. Il pm Davide Ercolani aveva chiesto quattro anni e sei mesi.

I dettagli nel Corriere Romagna oggi in edicola

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui