Rimini, aggredisce la ex che non gli presta più soldi. Ai domiciliari

RIMINI. La squadra mobile della questura di Rimini, ha notificato lunedì un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, ad un 50enne di origini pugliesi, vecchia conoscenza delle forze dell’ordine riminesi, per le violenze e le minacce inflitte per 4 anni all’ex convivente. La donna, 36 anni, madre di un bimbo nato dalla loro relazione, lo ha denunciato alla squadra mobile lo scorso 14 agosto, dopo l’ennesima aggressione. Un incubo iniziato quando lei lo ha cacciato da casa dopo aver scoperto una sua relazione extraconiugale. L’uomo, nonostante il distacco, ha continuato a minacciarla e pretendere soldi per coprire i parecchi debiti da lui accumulati con la propria attività commerciale. La situazione è precipitata quando la vittima ha deciso di chiudere definitivamente il rubinetto. L’ex è letteralmente andato fuori di testa, arrivando ad aggredirla fisicamente più volte anche davanti a testimoni. Nonostante questo lei non lo ha mai denunciato perchè lui minacciava ulteriori e più gravi conseguenze fisiche.  

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui