Rimini, una 24enne litiga con il fidanzato al bar e poi aggredisce i carabinieri

RIMINI. Litiga con il fidanzato al bar e finisce in manette per violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Protagonista della vicenda è una ragazza ventiquattrenne di Verucchio. I carabinieri del radiomobile hanno cercato di calmarla una prima volta con le buone, ma sempre nel corso dell’altra notte, sono stati costretti a intervenire una seconda volta per mettere un freno alle intemperanze della ragazza. Pretendeva ancora della birra, nonostante fosse già su di giri per l’alcol, e qualcuno all’interno del locale – un bar di Rimini – ha richiesto la pattuglia.

Quando sono arrivati i militari lei era fuori di sé: stava litigando furiosamente con il fidanzato e non ha preso l’intrusione dei carabinieri in quella che lei riteneva una faccenda personale. I militari, che già un’ora prima avevano cercato di calmarla, sono stati aggrediti e feriti dalla ventiquattrenne. La giovane donna, arrestata per resistenza, violenza e resistenza a pubblico ufficiale, è stata accompagnata in ospedale perché in preda a una crisi di nervi. Oggi, difesa dagli avvocati Pasquale Delli Paoli e Chiara Temeroli, comparirà davanti al giudice.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui