Rimini, rifornimenti record per gli alpini: cisterne da mille litri di birra

Centinaia di migliaia di bionde e rosse e fusti in ogni dove: non parliamo della Riviera degli anni d’oro invasa da milioni di turisti stranieri, ma della grande corsa alle scorte per l’esordio dell’Adunata nazionale degli Alpini.

Da oggi a domenica, Rimini e San Marino, ospiteranno la 93ª edizione del maxi appuntamento annuale slittato nel 2020 e 2021 a causa della pandemia legata al coronavirus e sono attesi qualcosa come 450mila persone con un indotto stimato di 150 milioni per il territorio.

Ovvio che siano in atto preparativi mai visti e il termometro della super attesa emerge chiaramente da una panoramica dei principali distributori di bevande.

Decine di tank di birra

«Si attendono migliaia e migliaia di persone e gli ordini si sono moltiplicati a dismisura, tanto che in diversi nostri locali abbiamo scaricato dei tank da mille litri di birra non pastorizzata che viene preparata direttamente in industria la settimana precedente. Solo di questo tipo di fusti ne abbiamo distribuiti una trentina nei nostri locali (due al Caffè Cavour, tre al Birrodromo, due al Bounty) oltre a centinaia e centinaia di fusti in più rispetto all’ordinario e centinaia di fusti di vino da 25 litri. Ogni tank di birra è l’equivalente di trenta fusti da trenta litri e li usiamo in genere per i grandi eventi come la Formula Uno a Imola la scorsa settimana» rivela Christian Bizzo, responsabile di zona di Partesa, per poi aggiungere: «Siamo una multinazionale e avevamo già affrontato l’evento a Milano, Bolzano e Trento, abbiamo quindi uno storico dei consumi che sono veramente eccezionali. Speriamo che il “dio sole” ci dia una bella mano».

Meglio della Notte Rosa

Massimo Taddei è invece il titolare della Taddei Spa, azienda grossista di alimentare e bevande con sede a San Marino. «Guardando la mole di ordini che stiamo ricevendo sembra che stiano spostando tutta la gente dal deserto a Rimini: tutti i nostri clienti ci hanno chiesto impianti esterni per birra alla spina e vino alla spina e fiumi di grappe di qualsiasi tipo, prevalentemente bianca ma anche al mirtillo e le altre. Siamo a un 50 per cento in più di ordini rispetto alla Notte Rosa, poi vedremo quando sarà il momento del ritiro dell’invenduto se sarà veramente andata come sembra, per fortuna il nostro lavoro rispetto alla Notte Rosa è facilitato dal fatto che sono richiesti un po’ meno articoli».

Chiude il cerchio Maurizio Arduini di “Turci Bevande” di Cattolica, che è anche titolare della Birra Viola: «Non è una manifestazione a target per il nostro consumatore tipo e non abbiamo fatto quindi un prodotto mirato, ma come distributore posso dire che Forst che è sponsor ufficiale dell’Adunata e altre aziende quali il Birrificio Amarcord hanno disseminato il territorio di tank e fusti come non mai».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui