SANTARCANGELO. Immondizia abbandonata in strada, sono una quarantina le multe fatte dalle guardie ecozoofile volontarie di Accademia Kronos su incarico dell’amministrazione comunale. Nel bilancio inviato dallo stesso Comune, riferito al 2019, si vede i che in totale sono stati svolti «75 servizi di pattugliamento e 4.575 chilometri percorsi: i volontari hanno monitorato le isole ecologiche e vigilato sul rispetto della tenuta dei cani negli spazi pubblici».

La mappa delle ispezioni

Un’attività di controllo che si è sostanziata con una serie di sanzioni amministrative riferite in particolare «all’abbandono di rifiuti per strada o accanto ai cassonetti, nonché per errati conferimenti: sono 36 i verbali ambientali elevati soprattutto nelle aree maggiormente problematiche segnalate dai cittadini sia nel capoluogo che nelle frazioni». E dall’amministrazione aggiungono che il maggior numero di verifiche ha interessato le isole ecologiche di piazza Gramsci e delle vie Marini, Costa, della Fornace, del Coppo, Parigi, delle Margherite, Tomba, San Bartolo, San Vito, Santarcangiolese e altre ancora. I controlli hanno riguardato anche il rispetto delle ordinanze “plastic free’” e il corretto conferimento dei rifiuti da parte degli stand gastronomici presenti alle fiere di San Martino e San Michele.

Animali e nuovi volontari

Diverse le verifiche per il rispetto della tenuta dei cani nelle aree verdi e nel centro urbano. Un’attività anche in questo caso prevalentemente di sensibilizzazione e prevenzione nell’ambito della quale i volontari di Accademia Kronos hanno comunque elevato qualche sanzione. Nel corso dell’anno, infine, le guardie ecozoofile hanno effettuato anche il controllo e il monitoraggio delle nutrie lungo fiumi, canali e scoli. Un’attività che verrà ulteriormente potenziata a partire dalle prossime settimane: dopo aver concluso positivamente il percorso formativo previsto per legge, 12 nuovi agenti andranno ad aggiungersi ai 15 volontari già in servizio presso l’Accademia Kronos.

Argomenti:

rifiuti

santarcangelo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *