RAVENNA. Il primo sintomo era stata la febbre. Nulla di strano avevano inizialmente pensato i familiari, se non la conseguenza di una possibile influenza. Dopo pochi giorni, però, lo stato della donna – una 59enne di Ravenna – si aggrava e viene ricoverata in ospedale a Ravenna, dove domenica è deceduta al termine di un mese e mezzo di calvario ospedaliero, durante il quale nessuno sarebbe stato in grado di capire le reali condizioni cliniche della paziente. Una morte anomala quella della 59enne, che l’anno scorso aveva subito un trapianto di midollo, tanto da far decidere alla Procura della Repubblica l’apertura di un fascicolo di indagine per il reato di omicidio colposo e l’immediata autopsia della donna, con l’obiettivo di capire le cause del decesso e, di conseguenza, le eventuali responsabilità dei medici curanti.

I dettagli nel Corriere Romagna in edicola

Argomenti:

indagine

MUORE

ravenna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *