Ricordo di Senna, il primo maggio autodromo aperto

Sabato primo maggio ricorre il 27° anniversario della morte di Ayrton Senna. Il pilota brasiliano fu vittima di un terribile incidente durante il Gran Premio di San Marino del 1994 a Imola che gli tolse la vita. Per la ricorrenza, fa sapere il Comune, «la pista dell’Autodromo Enzo e Dino Ferrari sarà in via eccezionale aperta al pubblico, ma solo a piedi, dalle 9 alle 18».

Il monumento a Senna, posizionato all’interno del circuito, è tradizionalmente meta di pellegrinaggio da parte degli appassionati di Formula 1. L’anno scorso, a causa delle restrizioni Covid, nessuno potè entrare. Quest’anno, invece, si torna in qualche modo in presenza. L’accesso sarà però consentito «solo a persone dotate di mascherina, con mantenimento della distanza di un metro per evitare assembramenti». Come sempre, oltre al campione brasiliano verrà commemorato anche Roland Ratzenberger, il pilota austriaco che morì il giorno prima di Senna durante le prove dello stesso Gran Premio.

Alla cerimonia di sabato, prevista per le 14.17, prenderanno parte il sindaco Marco Panieri, l’assessore all’Autodromo Elena Penazzi e il direttore della struttura Pietro Benvenuti.

In questa giornata, Imola Faenza Tourism Company organizza quattro visite guidate “slow” alla scoperta degli spazi tecnici dell’autodromo: dal paddock alla Control Room, per chiudere con una vista panoramica dalla Torre Aruba. Le visite guidate si svolgeranno alle ore 10, 11.30, 15 e 16.30, ed hanno una durata di 1 ora e 15 minuti.

Le visite sono riservate a un massimo di 12 partecipanti, la prenotazione online è obbligatoria e si può effettuare dal portale Imola Faenza Experience.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui