Ricordo delle vittime di religione e cultura ebraica degli eccidi del settembre 1944

Questa mattina, il sindaco di Forlì Gian Luca Zattini e il Rabbino Luciano Caro, punto di riferimento della comunità ebraica di Ferrara e della Romagna, hanno reso omaggio alle vittime di religione e cultura ebraica uccise dai nazifascisti all’aeroporto nel settembre 1944. Il momento commemorativo, organizzato in modo simbolico alla presenza della presidente del Consiglio comunale e dell’Associazione vittime civili di guerra,  si è svolto presso le sepolture che ricordano le vittime che si trova nel Cimitero monumentale di via Ravegnana. L’eccidio venne perpetrato dai nazisti in diversi giorni, il primo dei quali il 5 settembre. L’impegno per la pace, il dialogo e il valore della memoria sono alla base del percorso che da anni unisce Comune di Forlì e la Comunità ebraica e che vedrà, nel mese di novembre, la realizzazione di un ulteriore tassello del progetto “La Forlì ebraica”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui