Ricette vegane e vegetariane anche per onnivori

Sostituire il termine “sacrificio” con la parola “consapevolezza” per fare del cibo un alleato quotidiano, oltre le convinzioni etiche in fatto di alimentazione, per ottenere una condizione psicofisica ottimale senza rinunciare al gusto. Nel libro “Ricette vegane e vegetariane anche per onnivori” di Iader Fabbri (edito da Mondadori Electa, e uscito il 18 gennaio) sfilano 50 piatti vegani e vegetariani, pensati per tutti. Gli onnivori troveranno appetitose e originali opportunità gastronomiche per ogni giorno, scoprendo magari gusti nuovi e sapori inaspettati ma anche un miglior bilanciamento nutrizionale. Dall’altra parte vegani e vegetariani impareranno le migliori strategie culinarie per pilotare i propri ormoni attraverso l’uso del cibo.

Iader Fabbri è infatti biologo nutrizionista, nonché ex atleta, e divulgatore scientifico con all’attivo numerosi master nell’ambito della nutrizione e della salute, tra i suoi clienti ci sono anche vip dell’imprenditoria e dello spettacolo, ma anche sportivi, come il campione del mondo di Moto GP Jorge Lorenzo, campioni olimpici, le nazionali di ciclismo e molti calciatori di Seria A.

Il suo metodo mette in un angolo i calcoli calorici e punta a far passare il concetto che conta di più come, cosa e quando mangi, piuttosto che quanto mangi. «In questo libro invento e ricerco nuovi piatti seguendo sempre il principio dell’indice di equilibrio, ovvero il mantenimento della glicemia stabile attraverso l’uso consapevole del cibo –dice Fabbri –. Ho scritto questo libro ponendomi due obiettivi fondamentali: il primo è trasmettere a vegetariani e vegani l’importanza di una buona rotazione proteica, e il secondo è far capire agli onnivori che esistono fonti proteiche alternative a quelle che sono soliti assumere e che possono essere integrate nell’alimentazione perché sono già presenti nella nostra cultura culinaria». E alcuni piatti pescano anche dalla tradizione romagnola, come la dimenticata “tardura”. Ma ci sono anche melanzane alla parmigiana, lasagne di verza, avocado toast, muffin alle mandorle, nonché una serie di ricette classiche della tradizione italiana come peperonata, carciofi alla romana, pane frattau, e caponata riviste alla luce del metodo Fabbri.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui