Il Conad Rio Agina di Misano rende un po’ più dolce la Pasqua alle persone in prima linea. Ieri il supermercato ha donato tre uova pasquali di cioccolato da 10 chilogrammi l’uno e 160 uova di più piccole dimensioni tra l’ospedale Ceccarini, la residenza sanitaria assistita (rsa) Sole di Misano, i carabinieri e la polizia locale. In particolare il responsabile del punto vendita di Misano, Massimo Angelini, ha consegnato due uova di grandi dimensioni al direttivo della struttura ospedaliera Ceccarini e uno al Sole, direttamente alla coordinatrice della struttura della Residenza sanitaria assistita (Rsa) di via Camilluccia, Paola Mami. Mentre le altre uova pasquali da mezzo chilo sono state distribuite dal responsabile dell’area vendita di circa 250 metri quadrati, tra i militari e gli agenti dei presidi di Riccione e Misano. «Le uova grandi le avremmo dovute aprire come da tradizione all’interno del punto vendita e condividerle tra i clienti, ma quest’anno non è possibile – spiega Angelini –. Così abbiamo deciso di donarle alle persone che in questo momento stanno facendo tanto: un grazie per la loro dedizione e sacrifico».
Dal comando intercomunale della Polizia municipale arriva un sentito grazie: «Il Conad Rio Agina di Misano ha donato le uova per ringraziare i nostri agenti, siamo grati per questo gesto e per la collaborazione che gli esercenti del territorio dimostrano in questo momento difficile».
Le uova, tra l’altro, faranno del bene due volte. «Il ricavato degli acquisti – aggiunge Angelini – andrà allo Istituto oncologico romagnolo (Ior)». A gestire il punto vendita misanese è la società Rio Agina, storico sodalizio del territorio, che possiede anche altri due Conad Superstore, uno in via Don Lorenzo Milani sempre a Misano e uno a Riccione in viale Veneto.

Argomenti:

CONAD

coronavirus

operatori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *