A Riccione sventola la bandiera gialla. “Città amica delle bici”

RICCIONE. A Riccione sventola la bandiera gialla. Quella del progetto Comuni ciclabili consegnata al Comune dall’associazione onlus Pedalando e Camminando -FIAB Rimini a riconoscimento dell’impegno per le politiche bike-friendly per lo sviluppo di una mobilità in bicicletta. Ad accogliere in Municipio il presidente dell’associazione Valerio Benelli dell’associazione, assieme al vice sindaco Galli e all’assessore Luigi Santi, anche una rappresentanza di dipendenti comunali che abitualmente fanno uso della bicicletta per raggiungere il posto di lavoro.

“ Confermiamo e crediamo nell’impegno di continuare a promuovere l’uso della bicicletta tra i cittadini nonché tra gli stessi dipendenti comunali, molti dei quali hanno la buona e sana abitudine di utilizzare la due ruote per gli spostamenti casa-lavoro – afferma il vice sindaco Laura Galli – . Una consuetudine che ben si sposa con gli sforzi e le politiche messe in campo per incentivare l’uso delle bicicletta. Il prossimo e diretto intervento sarà ad esempio il secondo stralcio della pista ciclopedonale di viale Veneto, un percorso unico e sicuro che metterà in collegamento la parte di quartiere situato sopra il ponte dell’A14 con i servizi del polo scolastico, la sede di quartiere e il centro commerciale e gli impianti sportivi riallacciandosi alla ciclabile del sottopasso sulla statale collegata al centro sportivo. Sono certamente state apprezzate da Fiab anche le iniziative dell’amministrazione sul fronte della comunicazione e degli eventi che coinvolgono una fascia di popolazione trasversale. Dalle pedalate che hanno visto nei mesi scorsi protagoniste le donne all’insegna del benessere e della passione crescente del mondo femminile verso le due ruote, ad eventi come la Ride Riccione Week con una intera settimana dedicata alla bicicletta che verrà riproposta nel 2020, per non parlare del grande evento del Giro d’Italia che ha catapultato la città di Riccione in tutto il mondo. Anche gli agenti della Polizia Locale hanno attivato un servizio di controllo del territorio in bicicletta per aumentare la presenza della Pm in un’ottica di crescente disponibilità e vicinanza ai cittadini. Per la città di Riccione – chiude Galli – è rilevante essere parte di una rete di Comuni italiani che hanno gli stessi obiettivi per incentivare la mobilità attiva in cui la bicicletta rappresenta un mezzo di trasporto sempre più favorito e scelto dai cittadini”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui