<<A Riccione, in piena emergenza Covid, mentre ci si sta prospettando un inverno durissimo sia per la tutela della salute che per l’inevitabile ulteriore crisi economica imposta dalle restrizioni che arriveranno, si festeggia il compleanno “-2 al centenario”>>. Lo spiega la capogruppo del Consiglio comunale, Sabrina Vescovi, in una nota in cui critica la festa di domani, domenica 18, che l’amministrazione ha organizzato in piazzale Ceccarini per celebrare i 98 anni dell’indipendenza del Comune. L’esponente di opposizione prosegue: <<E’ un evento domenicale per pochi, gestito con totale indifferenza verso il dolore e la paura presenti nelle nostre famiglie. In un periodo in cui a tutto si pensa tranne che a partecipare a feste per assistere alle passeggiate in bicicletta dell’assessore Caldari>>. La Vescovi conclude definendo la festa <<un evento decontestualizzato, incurante dell’emergenza che stiamo attraversando, in cui l’assessore al Turismo farà bella mostra di sé in un video show e in una festa di due ore che ai Riccionesi costerà 14.513 euro così come indicato dalla determina dirigenziale n.1320 del 15 ottobre 2020. Non due mesi fa quando potevamo pensare di essere fuori dall’emergenza, l’altro ieri. Una festicciola costosa pianificata in piena emergenza>>.

Argomenti:

Pd

riccione

vescovi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *