Misano. Pattinaggio, ai campionati Aics oltre 2.800 atleti

Diciannove giornate di gare. Più di 196 squadre iscritte per oltre 2.800 atleti. Che, con dirigenti e accompagnatori, portano a un totale di partecipanti che sfiorerà le 10mila unità. Non male per le attività turistiche di Misano in un periodo dove di solito si batte un po’ la fiacca.

A dare i numeri è Claudio Faragona, coordinatore della Commissione nazionale pattinaggio artistico dell’Associazione Italiana Cultura e Sport che, da domani e fino al prossimo 9 settembre, metterà in pista la 45ª rassegna nazionale “Memorial Sandro Balestri” (ci sarà anche il freestyle), valida come campionato nazionale Aics. «Per il diciottesimo anno consecutivo Misano ospita questa manifestazione che fa parte di un progetto sportivo ben più ampio, denominato Verde Azzurro, e che vede coinvolte pure città come Cervia, Cesena, Cesenatico e Bologna – sottolinea Faragona che è anche presidente della Pietas Julia, la società misanese di pattinaggio artistico –. Proprio per questo, a nome dell’associazione, voglio ringraziare l’amministrazione comunale per la grande collaborazione che ogni anno ci dà, perché mettere in moto questa grande macchina non è facile».

Soprattutto in un momento come questo dove il Covid è tornato a fare paura. «Abbiamo stilato un protocollo molto rigido. Saranno 51 i collaboratori che lavoreranno per garantire la massima sicurezza. Ventuno di questi saranno direttamente alle dipendenze della Covid manager nazionale Aics, Francesca Iaria, coadiuvata nel seguire tutte le operazioni da Gabriel Corbelli del Comitato Aics di Rimini. Anche perché le gare saranno tante, circa 220, e saranno spalmate su tredici ore. A oggi abbiamo iscritte 196 squadre per più di 2.800 atleti, un numero molto alto al quale, come detto, va aggiunto quello di allenatori, tecnici e anche accompagnatori. In tanti, infatti, approfittando dei prezzi speciali, hanno scelto di trascorrere una vacanza al mare in un periodo dell’anno caratterizzato dalla tranquillità».

«A questo proposito – aggiunge – credo che sia un valore aggiunto anche per tutta la città, a sentire gli operatori non c’è un solo albergo libero e in un momento di stallo prima dell’arrivo del Gran Premio del Motomondiale (a proposito, ieri è arrivata la conferma che il Marco Simoncelli ospiterà, proprio come lo scorso anno, una seconda tappa del Motomondiale: quella del 22-24 ottobre, ndr), penso sia un’ottima cosa».

Dopo gli “Italian roller games” di luglio, la Perla verde punta sui Campionati europei di Pattinaggio artistico che ospiterà per la prima volta nel mese di settembre. Nella cornice del Playhall di Riccione (il palazzetto dello sport), del pattinodromo, nonché della pista di pattinaggio “I giardini”, sono attesi dal 2 al 12 settembre 6mila partecipanti tra atleti, accompagnatori, allenatori e familiari. Tutti in arrivo da Stati europei come: Germania, Francia, Portogallo, Slovenia, Belgio, Repubblica ceca e Russia.

Per un grande evento promosso da “World skate Europe” e organizzato dal “Consorzio Riccione sport Promhotels Riccione” e “Asd pattinaggio artistico Riccione”, di concerto con l’Amministrazione.

Molto soddisfatto l’assessore allo Sport, Stefano Caldari. Che dichiara: «Abbiamo imboccato la strada giusta per valorizzare al meglio la città con iniziative di grande spessore e richiamo agonistico». Si tratta, conclude, di «appuntamenti di valenza sportiva ma dalla indubbia ricaduta turistica».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui