Riccione, parte il censimento di popolazione e abitazioni

Da oggi prendono il via anche a Riccione le operazioni del Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni 2021. Come noto, a partire dal 2018 l’Istat rileva con cadenza annuale e non più decennale le principali caratteristiche della popolazione dimorante sul territorio e le sue condizioni economiche e sociali .

Dunque il Censimento permanente non coinvolge tutto il territorio, tutti i cittadini, tutte le abitazioni, ma solo un campione rappresentativo di famiglie individuate con criteri statistici. Vengono effettuate due indagini differenti:

la rilevazione Areale (interessa una singola porzione del territorio comunale) coinvolgerà quest’anno circa 167 famiglie, che saranno contattate direttamente dai quattro rilevatori incaricati dal Comune e muniti di apposito tesserino di riconoscimento;

la rilevazione da Lista: altre 820 famiglie stanno ricevendo in questi giorni la comunicazione Istat per la compilazione on-line del questionario. La lettera contiene i codici di accesso per la compilazione in modo autonomo, senza l’intervento di rilevatori e senza necessità di interventi al proprio domicilio.  Chi però invece avesse difficoltà nella compilazione on-line potrà sempre contattare il Municipio (Servizi Demografici tel. 0541/608283, 608339, 608370) e, previo appuntamento telefonico, recarsi in Comune per la compilazione assistita o richiedere l’intervento di un rilevatore al proprio domicilio.

La rilevazione ha come obiettivo principale l’acquisizione e l’aggiornamento costante delle informazioni relative alle famiglie, agli individui e alle abitazioni, utilizzabili unicamente a scopi statistici. I dati del censimento restituiscono informazioni sugli individui (genere, età, luogo di nascita, cittadinanza, formazione, titolo di studio, condizione professionale, tipo di lavoro svolto, mobilità) collegandole con quelle familiari (ad esempio numero di componenti, le loro caratteristiche e quelle dell’abitazione in cui vivono) e con quelle relative al territorio (luogo di residenza): dal benessere dei singoli cittadini e delle famiglie dipende il benessere sociale. La “fotografia” sociale dello stato della popolazione consente di mettere a punto le migliori politiche di amministrazione pubblica in campo nazionale, regionale e al livello di ogni singolo comune. Collaborare alla migliore riuscita della rilevazione è un preciso dovere civico e un prezioso atto di responsabilità sociale.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui