RICCIONE Nel tardo pomeriggio di ieri i carabinieri della stazione di Riccione hanno arrestato un riccionese classe ’70 per il reato di atti persecutori. In luglio avrebbe messo in atto una serie di condotte moleste nei confronti della propria vicina di casa, “consistiti nell’attenderla ogni giorni sul balcone per poi insultarla e minacciarla, fino ad arrivare ad attaccarsi al suo campanello, ingenerando nella vittima uno stato d’ansia e timore tali da costringerla a mutare le proprie abitudini”. Per quanto è emerso, il dissidio sarebbe attribuibile a vecchi screzi di vicinato.

Argomenti:

arrestato

insulta

riccione

vicina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *