Riccione, morto lo storico bagnino Renzo Casadei

«Forgiava il ferro, lavorava il legno, e per decenni ha portato avanti lo stabilimento, sempre con una inclinazione artistica e una manualità fuori dal comune». E’ morto all’età di 91 anni lo storico bagnino Renzo Casadei, titolare dal 1971 del Bagno 53, lasciato nelle mani del figlio Diego, diventato tra l’altro presidente della Cooperativa bagni. Ed è proprio lui a ricordare il padre, che gli ha insegnato il mestiere dell’accoglienza sulla spiaggia, ma non solo. Visto che Renzo, prima ancora di diventare uno degli più noti bagnini di Riccione, aveva preso in gestione un bar, quello che poi è diventato il Frenk, ma aveva anche fatto il falegname per tanti anni. «Lui era capace di creare qualsiasi oggetto e di lavorare i materiali: ha sempre creato tutto da solo, con le sue mani», ricorda il figlio Diego, che pesca nel molo dei ricordi senza nascondere la commozione e l’ammirazione che aveva per il genitore: «Nella mareggiata dell’8 giugno del 1964, mio padre, che all’epoca faceva appunto il falegname, si era subito attivato per aiutare tutti gli stabilimenti della zona Abissinia, assieme all’azienda con cui lavorava, e per riuscire a ripristinare i pesanti danni che erano stati fatti dal maltempo all’epoca».


Dalla materia i capolavori

Poi sui social il figlio ha voluto anche lasciare una dedica: «Un uomo buono, onesto e con dei valori umani importanti, ma anche un artigiano dalle mani d’oro con un talento straordinario nel trasformare la materia, specialmente il legno, in veri capolavori. Io credo che il tuo percorso su questa terra non sia stato vano e tutti noi possiamo ringraziare per tutto ciò che ci hai trasmesso. Riposa in pace. E chissà se i tuoi amici, che ti hanno preceduto nel lungo viaggio, con i quali giocavi sempre a bocce, ti stanno aspettando per una partita? Se così fosse, conoscendovi, sarà veramente dura battervi».
Non solo, il figlio un altro aspetto che nei decenni il babbo non ha mai trascurato e che gli veniva riconosciuto da tutti i suoi colleghi: «L’assoluta precisione che metteva in ogni cosa che faceva, nel suo stabilimento nulla doveva doveva essere fuori posto, mai». I funerali di Renzo Casadei si svolgeranno alle 10 di mercoledì, nella chiesa Mater Admirabilis.

Il cordoglio della sindaca

La sindaca Daniela Angelini ha inviato un messaggio personale di cordoglio al figlio, Diego, attuale presidente della Cooperativa bagnini. “Conoscevo personalmente Renzo – ha detto la sindaca – è stato un pioniere del turismo, un artigiano della vacanza balneare dal cuore grande. La città di Riccione deve essergli grata”.

 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui