RICCIONE. Lei 75 anni, lui 81. Dopo quarant’anni di convivenza si sono sposati ieri mattina in Comune. Ad officiare il rito civile la vice sindaca Laura Galli, che ha sposato Giuseppina Pannetta e Antonio Orso, nella sala di rappresentanza. Lei abito rosa, bouquet di rose bianche, lui abito scuso, entrambi visibilmente emozionati. I novelli sposi hanno detto “sì” alla presenza come testimoni del figlio di lui e del nipote di lei, oltre che degli altri figli e nipoti della coppia. Dopo aver vissuto in varie città d’Italia hanno deciso di stabilirsi a Riccione dove risiedono da quasi 30 anni a Riccione. Trascorsi tanti anni hanno deciso che fosse arrivata l’ora del matrimonio, per celebrare con le fedi nuziali l’amore di una vita. Giuseppina è nata a Eboli (Salerno) e Antonio anche lui campano di origine è nato a Benevento, sul finire degli anni Ottanta dopo una vacanza al mare, hanno deciso di trasferirsi in Romagna scegliendo Riccione come comune di residenza.

Giuseppina e Antonio durante la celebrazione del matrimonio

Lei vedova, lui separato

La loro vita però è stata un po’ in giro per l’Italia, Giuseppina ha lasciato il Sud da giovane, ha vissuto in provincia di Bolzano e ha lavorato come impiegata in Provincia, mentre Antonio cambiava spesso città perché lavorava in polizia e ha vissuto per molti anni in Veneto. Quando si sono conosciuti, lei vedova lui separato, è stato subito amore e per 40 anni hanno vissuto insieme. «Ci siamo trasferiti a Riccione – racconta Giuseppina – dopo esserci venuti in vacanza alla fine degli anni Ottanta e non ci siamo più mossi. Perché sposarci proprio ora alla nostra età? – dice lei – ci siamo resi conto che era arrivato il momento. Sono stata ricoverata e quando c’era da prendere una decisione per la mia salute i medici chiedevano alle mie figlie, e quindi ci siamo detti è ora». Ma loro hanno sempre vissuto come marito e moglie, tanto che Antonio ha sempre detto di essere sposato con Giuseppina, perché è chiaro l’amore si misura con gli anni, ma anche il suggello del matrimonio ne è un grande valore.

Argomenti:

riccione

sposi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *