Riccione, la festa del Beato Alessio, con “Io, tu e le rosole”

A Riccione Paese, da sabato 23 a lunedì 25 aprile in occasione della festa del Beato Alessio, patrono della città, torna una delle feste della tradizione più amate, Io, tu e le rosole, che celebra una specialità culinaria locale: il tipico cassone romagnolo in abbinamento con le prelibate erbe di campagna. Raccolte fra marzo e aprile, queste erbe spontanee sono l’ingrediente principe di questa antica pietanza romagnola che affonda le radici nella tradizione e che, proprio per la sua stagionalità, sa di primavera e di festa. Nelle casine in stile balneare e negli stand gastronomici i visitatori potranno degustare i sapori della tradizione e del territorio. In Corso Fratelli Cervi sarà allestito il mercatino artigianale mentre piazzetta Parri e piazzetta Matteotti ospiteranno l’intrattenimento e l’animazione musicale. I negozi resteranno aperti per tutto il weekend così come i locali e i bar.

Ad inaugurare la tradizionale festa, venerdì 22 aprile alle ore 21.15 alla chiesa San Martino Nuova (viale Diaz), è in programma il Concerto di primavera dell’Orchestra di fiati del Corpo bandistico di Mondaino e del Coro lirico Perla Verde di Riccione. Il concerto, con la direzione dei maestri Marco Tasini e Barbara Amaduzzi e con la partecipazione del tenore Raffaele Balducci, propone musiche di Mozart, Rossini, Verdi, Frank e Morricone.

Per i bambini la Biblioteca comunale propone sabato 23 aprile, in occasione della Giornata mondiale del libro, le letture animate di Una piazza di storie! (piazzetta Matteotti, ore 16).

Gli stand resteranno aperti sabato e domenica dalle ore 10 alle 22 e lunedì dalle ore 10 alle 21.

“Finalmente dopo due lunghi anni di pausa potremo riassaggiare i famosi cassoni con le rosole, tipici della nostra tradizione – dichiara Vilma Volpetti, presidente del Comitato Riccione Paese. – L’idea e la realizzazione di questa manifestazione sono nati per gioco, tanto che nella prima edizione finimmo le scorte già dopo il primo giorno, per quanto fu apprezzato. Io tu e le rosole, già dal titolo, è stato un gioco di parole e di squadra in cui il comitato, con le proprie forze, ha messo insieme le migliori gastronomie di Riccione portando alla ribalta questo prodotto della terra utilizzato solo in questa zona della Romagna. Per noi è stato un onore sapere che l’amministrazione abbia scelto questa iniziativa da inserire nel programma di rivalutazione dei borghi antichi della regione Emilia-Romagna. Pertanto abbiamo preparato un programma di intrattenimento e assicurato, questa volta, rosole per tutti!”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui