Riccione. L’impresa in bici di D’Emilio: docufilm per sostenere Ior

Un viaggio di ricerca per la ricerca: è il “Torno a casa Tour”, quasi 700 chilometri per raggiungere le terre di origine dei propri genitori. È l’impresa che ha visto protagonista Cristian D’Emilio, trentottenne di Riccione. Tutto era partito per trovare le radici dei genitori Maria e Nino, entrambi scomparsi a causa di un cancro. Un ritorno al paese natale di suo padre e sua madre, Deliceto (Fg) e Nocera Superiore (Sa), per riportarli alle loro origini in maniera speciale. Una distanza per colmare l’assenza di quegli affetti, ma anche a sostegno della lotta contro il cancro.

Cristian ha infatti avviato un crowdfunding a sostegno della lotta contro il cancro «per donare speranza – dice – a tutte le famiglie, come la mia, colpite dalla malattia», una raccolta fondi totalmente destinata allo Ior – Istituto Oncologico Romagnolo – per un’azione di supporto alla ricerca.

L’impresa in un docufilm

Il viaggio intrapreso in agosto, durato cinque giorni non senza imprevisti, è stato raccontato e montato dalla regista Silvia Bartolini e ci sarà l’occasione di poter assistere al docufilm martedì 18 gennaio ore 20.30, al Cinepalace Riccione. Anche questo evento sarà a sostegno dello Ior, con invito su offerta. «È la testimonianza di un’impresa bellissima, nata per caso. Partiti da questo claim, il viaggio si è rivelato un altro tipo di ricerca. Prima di intraprenderlo mi sono sentito spaesato, non ero più sicuro delle motivazioni. A Loreto ho parlato con un frate, mi ha indicato la strada giusta: una tappa in provincia di Pescara dove “avrei trovato le risposte”. Così è stato».

L’accoglienza

Un viaggio in cui Cristian si è accompagnato con amici e parenti che man mano trovava nel tragitto fino al primo traguardo in Puglia, accolto dalla cittadinanza, dai parenti e dalla sua band, che qui è esibita. «Tra striscioni, amministrazione, il live con la mia band… è stato bellissimo». La tappa successiva è stata in Campania, emozionante allo stesso modo e «dopo quel momento di “down” c’è stato questo exploit finale».

La solidarietà

Appuntamento il 18 gennaio alle 20.30, al Cinepalace, con ingresso su offerta libera devoluta allo Ior (l’Istituto Oncologico Romagnolo). Dopo la visione del docufilm, No longer player live set, a cura della band di cui fa parte Cristian insieme a Eugenio Borgia e Luca Staccoli.

Ritiro biglietti: Radio Bakery, via Don Minzoni 4 e presso la sede Ior di corso Fratelli Cervi 172.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui