Riccione, istituita la commissione consiliare di inchiesta sulla Polisportiva

Istituita la commissione consiliare di inchiesta sulla Polisportiva, ieri sera, 30 giugno, dal Consiglio Comunale di Riccione. La commissione avrà 6 mesi di tempo per vagliare i rapporti intercorsi tra l’amministrazione comunale e la Asd a partire dal 2004. Il dibattito consiliare ha visto a fasi alterne la proposizione di alcuni emendamenti tra i quali quello della maggioranza per consentire alla commissione di rimanere in carica tutto il tempo necessario per espletare al meglio le funzioni previste dal regolamento consiliare (6 mesi) che è quindi stato approvato; e quello presentato dalla minoranza, per restringere il periodo di tempo di indagine, ossia non dal 2004, ma solo all’ultima fase, che è stato invece respinto.

La discussione in corso di Consiglio si è anche concentrata sulla nomina del presidente, carica che stando al regolamento consiliare deve essere ricoperta da un consigliere di minoranza. In seguito all’intervento del Segretario Comunale che ha chiarito un’interpretazione autentica della normativa, non avendo avuto dalla minoranza la disponibilità al momento di ricoprire il ruolo di presidente di commissione di inchiesta, si è messo ai voti la possibilità di scegliere il presidente in seno alla stessa commissione, una volta riunitasi, e composta dai consiglieri nominati con voto palese dallo stesso Consiglio comunale.

L’istituzione della commissione di inchiesta è stata approvata con 16 voti favorevoli e 8 astenuti (voti di minoranza). Fanno parte della commissione di inchiesta i consiglieri: Fabrizio Pullé, Sara Majolino, Piergiorgio Ricci, Andrea Bedina, Andrea Del Bianco, Sabrina Vescovi e Elena Ruggeri (M5s)

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui